Le Stanze dell'Immaginazione

Stanza n.5, “del Potere Personale”

Quando si accede alla Stanza n.5, “del Potere Personale”, ci si trova innanzi ad un cumulo di macerie: il potere di ognuno, al momento di ingresso, è considerato come “raso al suolo”. Anni vissuti in una società il cui allenamento è quello a far credere che “non sia possibile essere grandi” se non in un certo modo, sono la causa di questo crollo.
Il quinto luogo di potere di Le Stanze dell’Immaginazione è dedicato al potere della volontà, il muscolo del “fare” che rende possibile avvicinare il mondo invisibile, dei desideri e delle idee, a quello della realtà.

Cosa, come e perché lavorare in questa Stanza

Le macerie della Stanza n.5 sono dei “sassi” che possono essere utilizzati per ri-erigere il potere personale di ognuno. Con essi si costruiscono strutture, statue, oggetti “di potere”: le piramidi egiziane o altri luoghi del mondo, il busto di personaggi storici o maestri importanti, statue di angeli o arcangeli o addirittura di eroi personali. Tutto ciò che aumenta il potere personale prende forma in questa Stanza, rafforzando il legame con il divino interiore individuale.

E’ in questo luogo di potere che si lavorano le paure: fare una statua di una paura equivale a “portarla fuori” ed anche ad avere il coraggio di guardarla negli occhi.
La paura più profonda? Spesso quella di essere grandi oltre ogni limite.

O scopri le altre Stanze…

Clicca sulla Stanza precedente: Stanza n.4, “del Rumore Assordante”

Clicca sulla Stanza successiva: Stanza n.6, “dell’Amico Animale”

Fai ora l'esperienza guidata!